COMPARTIENDO

16 agosto 2009

Zanon (Argentina):la vittoria degli operai senza padrone.

CONTROLLO_OPERAIO

Fonte: Indymedia argentina

Dopo una resistenza di 8 anni, lavorando e lottando in difesa della propria fabbrica, il tredici agosto, gli operai argentini delle ceramiche Zanon, hanno ottenuto il più grande risultato della loro lotta, infatti, finalmente il consiglio provinciale della capitale dell’omonimo stato del Nequen, ha deliberato a larga maggioranza che la fabbrica controllata dagli operai sia definitivamente espropriata al vecchio proprietario Luis Zanon (di origini italiane), reo di aver usato fondi pubblici per una speculazione che lo ha portato a dichiarare la banca rotta, e venga consegnata alla cooperativa operaia FASINPA (acronimo in spagnolo di: fabbrica senza padroni), costituita dagli stessi dipendenti che ha continuato con successo la produzione di ceramiche e piastrelle, portando lo stabilimento da 300 occupati a 470, ciò in un Argentina devastata dalla crisi economica della prima metà degli anni 2000.

Non possiamo che gioire di questa notizia così importante per il movimento operaio argentino ed internazionale, e con gli operai in festa idealmente anche noi gridiamo: “Aquí están, éstos son, los obreros de Zanón”.

SAN LUIS, MERLO ARGENTINA